Arte e Cultura

Roma Imperiale

Monumenti

Il Colosseo

Voluto dall’imperatore Vespasiano e terminato da suo figlio Tito nell’80 d.C., l’Anfiteatro Flavio, meglio conosciuto come Colosseo, era destinato ai combattimenti e giochi tra i gladiatori e alle simulazioni di caccia ad animali feroci ed esotici.

Durante il Medioevo, le persone ci vivevano

Dopo che l’uso del Colosseo come arena iniziò a vacillare, i cittadini di Roma divennero creativi nell’utilizzarlo: dalla fine del IX secolo fino al XIV secolo ci vivevano dentro! Al suo interno si trovavano quindi umili abitazioni, botteghe e persino stalle.


Basilica di San Clemente

Mappa

Mosaici ed affreschi  Basilica del IV secolo – La Roma del I secolo con tempio pagano,


San Pietro in Vincoli

Mappa
La Basilica accoglie le catene di San Pietro e la famosa scultura del Mosè di Michelangelo.

San Giuseppe ai Falegnami

Mappa

La chiesa di San Giuseppe dei Falegnami, sorge alle pendici orientali del Campidoglio,


Santissimi Quattro Coronati

Mappa
La chiesa prende il nome dalla tradizione del martirio di quattro soldati romani.

Il Foro

Voluto dall’imperatore Vespasiano e terminato da suo figlio Tito nell’80 d.C., l’Anfiteatro Flavio, meglio conosciuto come Colosseo, era destinato ai combattimenti e giochi tra i gladiatori e alle simulazioni di caccia ad animali feroci ed esotici.

Parco degli Acquedotti

Immenso era il consumo che i Romani facevano dell’acqua per usi domestici, per i bagni pubblici e privati, per gli opifici, per i laghi artificiali dei molti giardini e per l’abbeveramento dell’enorme quantità d’animali domestici e non e, naturalmente, anche per mantenere la pubblica salubrità con la pulizia di piazze e strade.

Appia Antica

La più famosa e antica tra le strade romane, detta anche Regina Viarum, la via Appia Antica nacque alla fine del IV secolo a.C. quando nel 312 fu censore Appio Claudio Cieco, lo stesso al quale si deve il primo acquedotto della città

Monumenti Classici

Il Campidoglio

Il Campidoglio è il più piccolo fra i famosi sette colli di Roma, ma anche il più importante, perché il primo nucleo della città nacque in questo punto, racchiuso da un primitivo sistema di mura difensive a protezione degli abitanti dalle tribù ostili che abitavano i colli circostanti.

Itinarario:  Piazza del Campidoglio



Colonna Traiana

I meravigliosi rilievi che  ricoprono la Colonna Traiana, formando una spirale di quasi 200 metri che si potrebbe srotolare come una pellicola cinematografica, raccontano le vittoriose campagne militari condotte da Traiano contro di Daci; conflitti che avevano reso sicuri i confini sul Danubio.

Itinarario:  Via dei Fori Imperiali



Il Pantheon

Il Pantheon rappresenta, da più di duemila anni, l’espressione massima della gloria di Roma. La sua storia si lega in maniera indissolubile allo sviluppo della città eterna di cui è immagine nei secoli. Il Pantheon fu ispirazione dei più grandi architetti del Rinascimento, tanto che Raffaello volle farne il luogo del proprio riposo eterno.

Itinarario: Piazza della Rotonda



Ara Pacis

Augusto nelle Res Gestae, suo testamento spirituale, ci ha tramandato la volontà del Senato di costruire un altare alla Pace, a seguito delle imprese da lui portate a termine a nord delle Alpi tra il 16 e il 13 a.C., tra cui l’assoggettamento dei Reti e dei Vindelici, il controllo definitivo dei valichi alpini, la visita alla Spagna finalmente pacificata, la fondazione di nuove colonie e l’imposizione dei nuovi tributi.
Itinarario: Via di Ripetta 190